10 cose che non sapevate su Robbie Amell

Robbie Amell and Andy Allo in Upload (2020)
Penelope H. Fritz
Penelope H. Fritz

Robbie Amell, nato a Toronto all’alba della rivoluzione digitale, ha scalato i ranghi di Hollywood con una tenacia silenziosa spesso trascurata dalle narrazioni più brillanti. Dagli esordi come modello all’età di sei anni fino a conquistare il pubblico nel ruolo di Stephen Jameson in “The Tomorrow People” di The CW, il percorso di Amell riflette una miscela di talento e continua trasformazione, che rende la sua carriera un terreno fertile per l’esplorazione.

Robbie Amell
Robbie Amell

Smascherando l’uomo dietro i ruoli, questo articolo approfondisce gli aspetti meno noti della vita di Robbie Amell: dagli inizi sul palcoscenico alle performance che hanno segnato la sua carriera, fino agli impegni personali e alle imprese fuori dallo schermo. Ogni rivelazione offre una nuova prospettiva su Amell, che non solo brilla davanti alla macchina da presa, ma è anche orgoglioso del suo lavoro come produttore esecutivo e del suo impegno nella vita privata.

La vita e gli inizi

L’ingresso di Robbie Amell nel mondo della recitazione è iniziato presto, con il suo primo assaggio di riflettori a soli sei anni sotto forma di pubblicità. La sua passione per la recitazione si è rapidamente estesa al palcoscenico, dove le rappresentazioni scolastiche hanno fornito una piattaforma per il suo talento nascente. Questa precoce esposizione alla recitazione ha gettato le basi per una carriera che sarebbe presto decollata.

  • Le prime apparizioni:
    • Debutto cinematografico in “Cheaper by the Dozen 2” (2005)
    • Ruolo nel film horror “Left for Dead” (2007)

Il passaggio di Amell dalla pubblicità e dalle recite scolastiche al grande schermo ha segnato un salto significativo nella sua carriera. Il suo debutto cinematografico in “Cheaper by the Dozen 2” ha messo in luce il suo potenziale, mentre la sua parte in “Left for Dead” ha lasciato intendere una versatilità che sarebbe diventata più evidente con il progredire della sua carriera.

  • Assumere il riconoscimento:
    • Serie Nickelodeon “True Jackson, VP” (2008)
    • Ruoli da ospite in “Degrassi: The Next Generation” e “Unnatural History”.

La svolta dell’attore è arrivata con il ruolo nella serie di Nickelodeon “True Jackson, VP”, che lo ha portato alla ribalta e lo ha fatto conoscere a un pubblico più giovane. La sua versatilità è stata ulteriormente evidenziata dai ruoli di ospite in serie televisive popolari come “Degrassi: The Next Generation” e “Unnatural History”, che hanno diversificato il suo portfolio di attori.

  • Stabilire una nicchia:
    • La carriera televisiva è iniziata con “Life with Derek”.
    • Diventato famoso come Ronnie Raymond/Firestorm in “The Flash”.
    • Protagonista della serie Amazon Prime “Upload” e voce in “Pantheon”.
    • Avventura registica con “La breve storia della lunga strada

Robbie Amell non si è fermato alla recitazione, ma ha esplorato anche i regni del doppiaggio e della regia. Iniziando la sua carriera televisiva con show come “Life with Derek”, è poi diventato un volto familiare nell’universo dei supereroi della CW con il suo ruolo in “The Flash”. Attualmente è protagonista dell’innovativa serie di Amazon Prime “Upload” e ha prestato la sua voce alla serie animata “Pantheon”. Le sue capacità di regista sono state messe in mostra nel cortometraggio “The Short History of the Long Road”, aggiungendo un’altra sfaccettatura alla sua carriera multidimensionale.

Ruoli di spicco e carriera

La traiettoria della carriera di Robbie Amell ha avuto una svolta definitiva quando ha ottenuto il ruolo di Ronnie Raymond/Firestorm nella serie televisiva “The Flash”. Questo personaggio è diventato rapidamente uno dei preferiti dai fan e ha messo in luce la capacità di Amell di dare profondità a un ruolo complesso. La sua interpretazione di Firestorm è spesso citata come uno dei momenti salienti della sua carriera e gli è valsa un riconoscimento che va oltre i suoi precedenti lavori.

  • Ruoli televisivi di rilievo:
    • “The Tomorrow People” (2013-2014): Ha interpretato il ruolo principale di Stephen Jameson, una performance che ha consolidato la sua posizione nel genere fantascientifico.
    • “The Flash” (2014-oggi): Nel ruolo di Ronnie Raymond/Firestorm, il personaggio di Amell è fondamentale per la narrazione della serie e mostra la sua gamma di attori.

L’inizio della carriera di Amell è stato segnato dalla sua interpretazione in “Runaway”, che gli ha aperto le porte a opportunità più significative. Il ruolo di Daniel Murtaugh in “Cheaper by the Dozen 2” è stato il suo primo ruolo cinematografico importante ed è servito da trampolino di lancio per parti più importanti. Nel corso degli anni, Robbie Amell ha scelto costantemente ruoli che lo mettono alla prova e gli permettono di crescere come attore, contribuendo alla sua costante ascesa nel mondo dello spettacolo.

  • Pietre della carriera:
    • Primo ruolo cinematografico importante in “Cheaper by the Dozen 2” (2005)
    • È passata a ruoli televisivi da protagonista, a partire da “The Tomorrow People”.
    • Diventato famoso con “The Flash”.

Il lavoro di Robbie Amell in televisione e al cinema non solo gli ha fatto guadagnare una fedele base di fan, ma ha anche dimostrato la sua versatilità e la sua dedizione al mestiere. Il suo impegno nello sviluppo delle sue capacità è evidente nella gamma di personaggi che ha interpretato, dalle commedie familiari alle serie di supereroi ricche di azione. Con ogni ruolo, Robbie Amell continua a lasciare un segno indelebile nel settore, promettendo performance ancora più emozionanti in futuro.

Vita personale

La vita privata di Robbie Amell è ricca e variegata come i suoi personaggi sullo schermo. Nato in una famiglia di attori il 21 aprile 1988 a Toronto, in Canada, non è stato estraneo al mondo della recitazione fin da piccolo. Ha affinato il suo mestiere alla Canadian Studios Acting Academy, ponendo le basi per una carriera di successo nel mondo dello spettacolo.

  • Famiglia e relazioni:
    • Si è sposato con l’attrice Italia Ricci nel luglio 2016.
    • La loro storia d’amore è iniziata nel 2008 e si è conclusa con un fidanzamento nel 2014.
    • Il percorso della coppia è stato una testimonianza del loro forte legame, ma per ora hanno scelto di non avere figli.

Al di là della macchina da presa, Robbie ha la doppia cittadinanza canadese e statunitense, ottenuta nel gennaio 2020. La sua vita fuori dal set è caratterizzata da una miscela di hobby e interessi personali che dipingono l’immagine di un individuo a tutto tondo.

  • Interessi e passioni:
    • Appassionato di fitness, Robbie condivide spesso le sue routine di allenamento sui social media.
    • Trova gioia nel cucinare e apprezza il tempo trascorso con la famiglia, incarnando il ruolo di un uomo dedito alla famiglia.
    • Capacità multilingue, parlando fluentemente sia il francese che l’inglese.

Il coinvolgimento di Robbie nelle arti va oltre la recitazione. Con un background nel teatro musicale, continua a contribuire al mondo creativo attraverso la sua società di produzione, la Well-Bred Films. La sua presenza carismatica è completata dal suo senso dello stile e da un forte legame con i suoi fan. Inoltre, le sue abilità nelle arti marziali e il suo impegno per le cause ambientali sono la dimostrazione di un uomo con diversi talenti e convinzioni.

Avventure fuori dallo schermo

Le imprese di Robbie Amell fuori dallo schermo evidenziano il suo spirito imprenditoriale e la sua capacità di riconoscere storie avvincenti. In un significativo successo di crowdfunding, Robbie e suo cugino Stephen Amell hanno raccolto 1,7 milioni di dollari attraverso Indiegogo per il loro film di fantascienza “Code 8“. Il film esplora un mondo in cui gli individui con abilità speciali, noti come “speciali”, vivono in povertà e spesso ricorrono al crimine di fronte a forze di polizia sempre più militarizzate.

Dopo il successo di “Codice 8”, Robbie Amell produrrà e interpreterà “Float”, adattamento cinematografico di un popolare romanzo di Wattpad. La produzione sarà gestita dalla Collective Pictures, la stessa società che ha realizzato “Codice 8”. “Float” racconta la storia di Waverly, che si trasferisce dall’Alaska a una soleggiata città balneare dopo il divorzio dei genitori. Lì incontra Blake, un arrogante abitante del luogo, ponendo le basi per una narrazione avvincente. Wattpad, la piattaforma da cui è nato “Float”, è un centro di contenuti creativi con circa 50 progetti in fase di sviluppo, a dimostrazione della sua influenza nello spazio della narrazione digitale.

Aron Levitz, responsabile di Wattpad Studios, ha espresso il suo entusiasmo per il progetto, citando la fanbase globale e i milioni di lettori come indicatori del potenziale della storia di affascinare il pubblico di tutto il mondo. Le iniziative di Robbie Amell nel campo della produzione dimostrano il suo impegno nel portare sullo schermo contenuti freschi e dinamici, consolidando ulteriormente il suo ruolo di figura poliedrica nell’industria dell’intrattenimento.

Robbie Amell Used Stephen Amell’s ID When He Was Underage
Etichettato:
Condividi questo articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *