Un vampiro in famiglia (2023): Una simpatica commedia nel più autentico stile di Leandro Hassum

Un vampiro in famiglia - Netflix
Veronica Loop
Veronica Loop

Un vampiro in famiglia è una commedia interpretata da Leandro Hassum e Edson Celulari. È diretto da Ale McHaddo.

Leandro Hassum interpreta un simpatico padre di famiglia che, ex calciatore, deve fare i conti con il suo nuovissimo cognato. Inizia a sospettare che sia un vampiro, di fronte all’incredulità (e alle battute) dei suoi vicini e parenti.

Un vampiro in famiglia - Netflix
Un vampiro in famiglia – Netflix

Riguardo il film

Il nuovo cognato è bello, moderno e seducente. Lui è goffo, vecchio e, diciamocelo, è un po’ invidioso del ragazzo giovane. La commedia è servita.

Un film natalizio che è, come sempre, un veicolo perfetto per permettere a Leandro Hassum di fare uno di quei film su misura per lui, con il bravo Leandro e le sue battute “alla brasiliana” che, particolarmente a noi, hanno strappato un paio di risate sincere.

Ha dialoghi simpatici, alcune buone battute e il film è ben realizzato, simpatico, senza offrire nient’altro che un intrattenimento banale e senza troppo senso. E sapete una cosa? Beh, perché no, perché “Un vampiro in famiglia” non ha assolutamente nulla di male, è una buona produzione e un’altra occasione per divertirsi con questa commedia che, interpretando un po’ il ruolo in cui si è specializzato, è un po’ come l’Adam Sandler brasiliano.

(Anche se ve lo diciamo: Hassum ci sembra più divertente di Sandler).

La nostra opinione

Non fa male a nessuno: intrattiene, diverte ed è un modo perfetto per mettere in mostra ancora una volta la sua stella, che si fa strada per interpretare ancora una volta il suo ruolo preferito. Ha funzionato in altre produzioni e lo fa di nuovo in questo film semplice, simpatico e consapevolmente prevedibile.

Dove vedere “Un vampiro in famiglia”

Netflix

Il cast

Leandro Hassum
Leandro Hassum
Edson Celulari
Edson Celulari
Monique Alfradique
Monique Alfradique
Rômulo Arantes Neto
Rômulo Arantes Neto
Condividi questo articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *