The New Look, una nuova serie su Apple TV+ sulla moda e sulla Francia occupata dai nazisti

The New Look - Apple TV+
Anna Green
Anna Green

The New Look è una serie creata da Todd A. Kessler. È interpretata da Ben Mendelsohn, Juliette Binoche, Maisie Williams e John Malkovich.

Durante la Seconda Guerra Mondiale, la Francia è occupata dall’esercito tedesco. “The New Look” racconta la storia di alcune icone della moda come Christian Dior, Balenciaga e Coco Chanel e di come hanno dovuto convivere con l’occupazione mentre sviluppavano la loro carriera di couturier.

Apple TV+ presenta una serie ricca di eleganza e glamour in una ricostruzione storica di altissimo livello, ambientata nientemeno che nella Francia occupata durante la Seconda Guerra Mondiale. Questa serie si distingue per gli eccellenti attori, a partire dal fenomenale Ben Mendelsohn che interpreta Christian Dior, il personaggio attorno al quale ruota la storia. È un racconto avvincente di come individui di talento abbiano dovuto affrontare la brutalità e l’insensatezza della guerra e di un territorio occupato, riuscendo comunque a realizzare i propri sogni nonostante la triste realtà. La serie brilla per l’estetica, le inquadrature e le scenografie accuratamente realizzate in questa spettacolare ricostruzione storica. È una delle serie più attese della stagione, in anteprima questo mercoledì, giorno di San Valentino, su Apple TV+.

Buon divertimento!

Dove vedere “The New Look”

Apple TV+

Il cast

Ben Mendelsohn
Ben Mendelsohn

Ben Mendelsohn

L’attore australiano Paul Benjamin Mendelsohn (nato il 3 aprile 1969) si è fatto conoscere in patria per la sua interpretazione di spicco in L’anno in cui la mia voce si ruppe (1987). Da allora è apparso in film importanti, tra cui Animal Kingdom (2010), The Dark Knight Rises (2012), Starred Up (2013), Mississippi Grind (2015), Rogue One (2016), Darkest Hour (2017) e Ready Player One (2018) di Steven Spielberg. Nel 2017 è entrato a far parte del Marvel Cinematic Universe come Talos in Captain Marvel (2019) e Spider-Man: Far From Home (2019). Mendelsohn ha ripreso il ruolo di Talos in 4 episodi della serie Disney+ Secret Invasion (2023). Ha recitato anche nella serie originale Netflix Bloodline (2015-2017), per la quale ha ricevuto il Primetime Emmy Award come Outstanding Supporting Actor in a Drama Series nel 2016. Nel 2020, Mendelsohn ha assunto il ruolo di protagonista nella miniserie poliziesca della HBO The Outsider.

Juliette Binoche
Juliette Binoche

Juliette Binoche

Juliette Binoche, nata il 9 marzo 1964, è un’artista francese di grande talento, nota per il suo lavoro di attrice, artista e ballerina. Con una carriera di oltre 40 film, ha ricevuto numerosi premi internazionali, è autrice di un libro e ha calcato i palcoscenici di tutto il mondo. Cresciuta in una famiglia con un forte background artistico, ha iniziato a prendere lezioni di recitazione durante l’adolescenza. In seguito ha recitato in diverse produzioni teatrali e ha attirato l’attenzione di famosi registi come Jean-Luc Godard (Hail Mary, 1985), Jacques Doillon (Family Life, 1985) e André Téchiné. È stato Téchiné a lanciarla verso la celebrità in Francia con il ruolo di protagonista nel suo dramma del 1985, Rendez-vous.

L’accattivante interpretazione della Binoche nel suo primo film in lingua inglese, L’insostenibile leggerezza dell’essere (1988), diretto da Philip Kaufman, la proietta verso la fama internazionale. Attirò l’attenzione del famoso regista Steven Spielberg, che le offrì ruoli in molti dei suoi film, tra cui Jurassic Park, che lei rifiutò per lavorare con Krzysztof Kieslowski in Tre colori: Blue (1993). Questa interpretazione le vale il premio come miglior attrice alla Mostra del Cinema di Venezia e un premio César. Tre anni dopo, la Binoche ha continuato a impressionare il pubblico con il suo ruolo ne Il paziente inglese (1996) di Anthony Minghella, per il quale ha vinto un Oscar, un BAFTA e il premio come miglior attrice al Festival di Berlino del 1997. Nel 2000 ha ricevuto una nomination all’Oscar per il suo ruolo nella commedia romantica Chocolat di Lasse Hallström.

Nel corso degli anni Duemila ha continuato a prosperare nei film in lingua francese e inglese, ottenendo il plauso della critica per le sue interpretazioni in produzioni mainstream e d’autore. La Binoche è entrata nella storia nel 2010, quando è diventata la prima attrice a vincere la “tripla corona europea della migliore attrice” al Festival di Cannes per il suo ruolo in Certified Copy di Abbas Kiarostami. Oltre alla sua carriera cinematografica, la Binoche ha fatto anche delle apparizioni sul palcoscenico, tra cui una notevole performance nella produzione londinese del 1998 di Nudo di Luigi Pirandello e una nomination al Tony Award in Tradimento di Harold Pinter a Broadway nel 2000. Nel 2008 ha intrapreso un tour mondiale con una produzione di danza moderna, in-i, creata in collaborazione con Akram Khan. Conosciuta affettuosamente come “La Binoche” dai media francesi, tra le sue altre interpretazioni degne di nota ricordiamo Mauvais Sang (1986), Les Amants du Pont-Neuf, Damage (1992), The Horseman on the Roof (1995), Code Unknown (2000), Caché (2005), Breaking and Entering (2006) e Flight of the Red Balloon (2007).

Maisie Williams
Maisie Williams

Maisie Williams

Maisie Williams, nota anche come Margaret Constance Williams, è un’attrice inglese che ha iniziato la sua carriera di attrice nel 2011 con il ruolo di Arya Stark nella popolare serie fantasy della HBO Game of Thrones. La sua interpretazione nello show ha ricevuto ampi consensi e le è valsa due nomination ai Primetime Emmy come miglior attrice non protagonista in una serie drammatica. La Williams è apparsa anche in altre serie televisive come Doctor Who, Cyberbully e Two Weeks to Live e ha prestato la sua voce alla serie animata Gen:Lock. Nel 2014 ha recitato nel suo primo lungometraggio, The Falling, che è stato apprezzato dalla critica e le è valso il riconoscimento di un premio. Ha recitato anche in vari film, tra cui Mary Shelley, Early Man e Then Came You. Recentemente, la Williams ha recitato in The New Mutants, un film horror sui supereroi, e The Owners, un thriller psicologico. Nel 2018 ha ricevuto recensioni positive per il suo debutto sul palcoscenico nella commedia I and You di Lauren Gunderson all’Hampstead Theatre di Londra.

John Malkovich
John Malkovich

John Malkovich

John Malkovich, attore, produttore, regista e stilista americano, ha avuto una carriera di successo che dura da 30 anni e ha partecipato a oltre 70 film. Ha ricevuto una nomination all’Oscar per le sue interpretazioni in Posti nel cuore e In the Line of Fire. La sua impressionante filmografia comprende anche film molto apprezzati come L’impero del sole, The Killing Fields, Le relazioni pericolose, Uomini e topi, Essere John Malkovich, Burn After Reading, RED e Warm Bodies. Oltre a recitare, Malkovich ha prodotto diversi film, tra cui Juno e The Perks of Being a Wallflower. Durante l’infanzia e l’età adulta ha frequentato esclusivamente scuole dell’Illinois, dove ha stretto rapporti con i colleghi Joan Allen, Gary Sinise e Glenne Headly. Insieme, hanno co-fondato la Steppenwolf Theatre Company nel 1976. Dopo essersi affermato nel mondo del teatro, Malkovich è passato al cinema alla fine degli anni ’70, ottenendo il plauso della critica per i suoi ruoli drammatici e comici in film come Lezioni pericolose, Uomini e topi, Essere John Malkovich e Burn After Reading. Oltre al suo talento nell’industria dello spettacolo, Malkovich ha anche fondato la sua azienda di moda, Mrs. Mudd, nel 2002. Continua a lavorare a diversi progetti ogni anno come attore, regista e produttore ed è ampiamente riconosciuto come una figura di spicco del cinema moderno.

Etichettato:
Condividi questo articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *