Masters of the Universe: Revolution (2024) Serie di animazione su Netflix: un’occasione speciale per rivedere vecchi amici

Masters of the Universe: Revolution - Netflix
Alice Lange
Alice Lange

Masters of the Universe: Revolution è una nuova serie di animazione creata da Kevin Smith.

Kevin Smith è il responsabile di questa nuova serie di animazione che, con tutto il sapore retrò degli anni ’80, riporta in vita uno degli emblemi di quel periodo: He-Man e la sua lotta contro le forze malvagie.

Una storia estremamente divertente, anche abbastanza shakespeariana, che ha tutto e rispetta in ogni momento l’animazione della serie originale. Una serie per gli appassionati nostalgici e per le nuove generazioni che vogliono scoprire il mondo di Aeternia e le sue lotte di potere.

Trama

Il Re è in agonia e suo figlio Adam è il prescelto per portare la corona. Ma He-Man (Adam) è anche il Campione e non è possibile combattere mentre si indossa la pesante corona. In questo momento, riappare suo fratellastro, che alla fine diventerà Re.

Intanto, una lotta si combatte tra tecnologia e magia. Scheletro si affida alla tecnologia, ottenendo nuovi poteri che lo rendono una minaccia ancora più potente.

È solo uno schizzo di tutta una serie di personaggi che, combattendo per Aeternia, non esiteranno a ingannare e soprattutto a lottare per raggiungere il potere.

Sulla serie

Kevin Smith si fa giovane per riprendere questi personaggi iconici degli anni ’80 in una serie che vanta le voci di Mark Hamill, Sarah Michelle Gellar, così come Lena Headey e Liam Cunningham (entrambi attori di “Game of Thrones”) che danno vita a questo regno di magia e tecnologia, estremamente divertente, che si può godere in poche ore.

La serie è composta solamente da cinque episodi di mezz’ora ciascuno: animazione retrò, molto retrò, per preservare tutto il sapore dell’originale, buon umorismo, alcune battute che danno quel tocco anni ’80 e, soprattutto, una sceneggiatura ben fatta che rende “Masters of the Universe: Revolution” una vera e propria attrazione per i fan.

Potrebbe non essere la serie animata dell’anno per originalità, e potrebbe non tutti i fan di giocattoli e serie animate siano disposti a rivivere i loro sogni, ma “Masters of the Universe: Revolution” risulta estremamente divertente sotto ogni aspetto ed ha la durata perfetta: senza risultare noiosa, sa condensare tutta la storia e mantenerla a un ritmo veloce.

Una storia molto classica, quasi alla John Milton, che però conserva un’anima giovane, sia che la si veda come una tragedia shakespeariana, come leggende arturiane o come un intrattenimento sempre piacevole per riconnettersi con vecchi amici.

La nostra Opinione

Una serie che, se non del tutto originale, è sicuramente affascinante.

Dove guardare “Masters of the Universe: Revolution”

Netflix

Condividi questo articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *