Das Signal – Segreti dallo spazio (2024). Una miniserie spaziale tedesca su Netflix. Recensione: divertente, adatta alle famiglie e senza troppe complicazioni

Das Signal – Segreti dallo spazio è una serie interpretata da Florian David Fitz, Peri Baumeister e Yuna Bennett. È diretta da Sebastian Hilger e Philipp Leinemann.

Questa serie sa come catturare abilmente e ricapitolare i recenti successi dei film di fantascienza, combinando una trama misteriosa e sentimentale per darci quattro eccellenti episodi di enigmi e misteri irrisolti.

Il film incorpora abilmente elementi di film popolari, come Interstellar, in modo sicuro e visivamente accattivante, pur mantenendo un tono familiare che evoca la fantascienza degli anni Ottanta.

La fotografia è ben realizzata.

Das Signal - Segreti dallo spazio
Das Signal – Segreti dallo spazio

Sinossi

La scomparsa di un’astronauta scatena una disperata ricerca di risposte da parte della sua famiglia. Tuttavia, man mano che si approfondisce, il pericolo si aggrava non solo per loro, ma per il mondo intero.

Informazioni sulla serie

“Das Signal – Segreti dallo spazio” è consapevole dei propri limiti: non ha il budget di Christopher Nolan né gioca nel campionato di Hollywood, e creare una serie spaziale spettacolare richiede una quantità significativa di denaro. Tuttavia, nonostante le risorse limitate, la serie riesce comunque a intrattenere e ad affascinare il pubblico grazie a una storia ben realizzata e a un team dedicato.

Va sul sicuro, concentrandosi su temi adatti alle famiglie ed evitando conflitti morali o filosofici, pur offrendo una produzione tecnica eccellente. Forse non è del tutto originale, ma incorpora con successo idee che hanno funzionato in precedenza, senza essere eccessivamente prevedibile.

L’era moderna dei viaggi spaziali è iniziata con Kubrick, e lo sappiamo tutti. Il suo film era un mix innovativo di filosofia e psichedelia, con una grafica sbalorditiva per l’epoca. Un film che mirava a sorprendere ad ogni passo. “Das Signal – Segreti dallo spazio” non cerca di replicare questa prima esplorazione spaziale, in termini di rischi o effetti visivi, ma ha un tono più sentimentale e familiare.

Le interpretazioni sono buone, ma non eccezionali, così come la sceneggiatura stessa non è notevole o innovativa. È scritto per intrattenere e lasciare un’impressione positiva, senza puntare ai posteri. Gli sceneggiatori lo sapevano fin dall’inizio e hanno deciso consapevolmente di mantenere la semplicità e di evitare le stravaganze.

A proposito, si dice che Interstellar sia costato più della recente missione spaziale dell’India. In questa serie, a finanziare tutto è una donna indiana milionaria, che ha fatto fortuna prestando denaro solo alle donne, sostenendo che gli uomini spendono tutti i loro soldi in birra.

La nostra opinione

Nel complesso, il film è ben realizzato nel tono che si prefigge, raccontando una storia spaziale adatta alle famiglie che intrattiene per tutto il tempo e cattura con successo l’essenza di una narrazione dolce e commovente. Adatto a tutta la famiglia.

Dove vedere “Das Signal – Segreti dallo spazio”

Netflix

Il cast

Florian David Fitz
Florian David Fitz
Nilam Farooq
Nilam Farooq
Peri Baumeister
Peri Baumeister
Katharina Schüttler
Katharina Schüttler
Veronica Loop
Veronica Loophttps://medium.com/@veronicaloop
Veronica Loop è l'amministratore delegato di MCM. È appassionata di arte, cultura e intrattenimento.
Contatto: veronica (@) martincid (.) com
Articoli correlati

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Articoli più recenti